Cenni storici della famiglia Guerrisi di Calabria, la famiglia Guerrisi di Maropati dovrebbe discendere da  Guerino di Provenza,(1) nipote di Guerino di Turgovia.  Secondo il cronista Ekkehard IV, la discendenza nobile della casata alla famiglia dei Welfen o Guelfi,(6) viene fatta risalire a Ruthard, nominato dal sovrano carolingio, assieme al pari dignitario conte Warin o Guerino in qualità di administratores Alamanniae, sua nipote Hedwig (23)  sposa Guelfo I di Baviera.(24)(25) 

Guerino o Warin di Provenza, definito duca (secondo il Chronicon S. Maxentii, nell’841, Guerino, al comando dei provenzali, si schierò con Carlo il Calvo contro l’imperatore Lotario I). Guerino, definito illustre conte viene citato in altri due documenti delle Caroli Calvi Diplomata, rispettivamente la n° LXXI, dell’847 e la LXXXVI, dell’849, di donazioni di Carlo il Calvo, re dei Franchi.(2)(3)

Armoriale Francese di Hector Le Breton, uno dei più antichi documenti araldici della Francia. Riconosciuto dal XVII secolo come preziosa testimonianza storica, contiene circa 950 blasoni. http://www2.culture.gouv.fr/Wave/image/archim/Pages/03082.htm

Guardare Gueríno I d’Alvernia 760-819 (parente di Carlo Martello), conte di Chalon nell’ambito del ducato di Borgogna, il quale fu ucciso difendendo Chalon contro Waiferduca di Aquitanis.

La famiglia Guerrisi (1100), ha un ceppo nel mantovano e veronese e poi in Calabria. Il cognome dovrebbe derivare, direttamente o attraverso alterazioni dialettali, dal nome Guerrasius, un’italianizzazione del nome germanico Warin o Vhuerius.(1)002

Del nome Guerrasius abbiamo un esempio a Solfora in provincia di Avellino,(4) in una registrazione del settembre 1187:”DUM NOS, DEI GRATIA ROGGERIUS TRICARICI COMES INTUS CASTRUM NOSTRUM MONTORII ADESSEMUS. DOMNUS BENENCASA RELIGIOSUS ABBAS COENOBII SANCTAE TRINITIS CAVAE AD NOS SICUT EI PLACUIT. NOBIS DILINGENTER AC BENIGNITER POSTULA VIT PRO PARTE NOSTRA SCILICET.  QUI DE TERRIS EJUSDEM MONASTERII AD LABORANDUM TENET.. ET AD MAJOREM HUIUS CARTULAE FIRMITATEM NOBIS GERVASIO ET GUERRASIO  ET GUILIELMO IUDICIBUS NOSTRIS MONTORII EAM CORROBORARE PRAECEPIMUS. X EGO GERVASIUS  IUDEX QUI SUPRA. X EGO QUI SUPRA GUERRASIUS IUDEX.”(5) Contea di Tricarico e famiglia Sanseverino.

Il giudice Guerrisi, viene specificato come discendente di Guerino di Turgovia  e  Adelinde (Adelinde figlia di  Ildeprando  duca di Spoleto) fondatori dell’Abbazia di Buchau (Germania) nel 770. Guerino di Turgovia era sposato con Adelinde (il figli Isanbard,  si sposa con Ermentrude di Svevia dalla loro unione nasce Guerino di Provenza, dalla seconda moglie Thiedrada nasce Hedwig, che  sposa  Guelfo I di Baviera  capostipite del casato dei Guelfi. Hedwig suocera di Ludovico il Pio, diede la figlia maggiore Giuditta in sposa all’imperatore. Giuditta diventa,   Imperatrice del Sacro Romano Impero e Regina dei Franchi, dall’819 all’840. Emma, figlia di Guelfo I e Hedwig sposa Ludovico II il Germanico, re dei Franchi Orientali).

Guardare  Milone di Treviri, figlio di Liutvino di Treviri e nipote di Guerino di Poitou.

 

 

stemma di Guerino di Turgovia e Adelinde

Guardare Ducati, Ducato di SpoletoWelfen e Guelfi. 

Nel 1198 i  Guelfi si sarebbero schierati, non più dalla parte di un Imperatore, ma da quella del Papa.  In Italia tradizionalmente guelfi furono i comuni di MilanoMantovaBolognaFirenzeLuccaPadova.  

Nei primi decenni del Duecento i Ghibellini erano protetti dall’imperatore  Federico II di Svevia, i Ghibellini avevano quasi sempre la meglio sui Guelfi, giunse il fulmine della scomunica che Gregorio IX lanciò contro Federico II, la domenica delle Palme del 1239. La discendenza nobile della casata alla famiglia dei Welfen o Guelfi, viene fatta risalire a Guerino di Turgovia in qualità di administratores Alamanniae.

002 (2)
Guerrisi nobili

 

Altro ramo, vengono da Marradi, e dicono di discendere dai  Conti di Linari,  il cognome in pratica ha avuto variazione dovuta, probabilmente, alla necessità di sfuggire a delle persecuzioni tra guelfi e ghibellini (Warin-Waris-Guarrisi-Guerrisi). (7) Altro ramo, dai Conti di Lipari e distinta per egregi personaggi valorosi nelle armi ed insigne per lettere.(8)

 

Il ramo della famiglia Guerrisi calabrese (1600), ha  un ceppo a Maropati a Cinquefrondi e Polistena (Sidaci, Mon Signori, medici e letterati). In origine il cognome era Guarrisi poi Guerrisi, uno dei documenti più antichi che parlano del cognome in Calabria forse è la visita svolta dall’allora vescovo di Mileto il 26 settembre 1630.(1) Il vescovo visita la Chiesa di Santa Lucia (Maropati),  dove si trova tuttora conservata una campana, che  reca la data del 1635, l’iscrizione “Don Franciscus Guarrisi” e l’immagine di Santa Lucia (La campana del 1635 di patronato della famiglia Guarrisi-Guerrisi).

I Guerrisi di Polistena 1900 (2)

I Guerrisi di Polistena, nella foto da sinistra, lo zio Fonte Domenico fu Giuseppe (1875-1956), Guerrisi Vincenzo (1899-1974 sposato con Concetta Pronestì), Giuseppe (1903-1974  sposato con Giuseppina Macrì), Agostino (1906-1978 sposato con Spina Maria C.),  Francesco (1915-1944 sposato con Spina Carmela). Figli di Domenico e Fonte Nicolina.(8)(9)

I Guerrisi di Polistena 1900 (6)

Nella foto da sinistra Guerrisi Vincenzo (1899-1974 sposato con Concetta Pronestì) con i fratelli Giuseppe (1903-1974  sposato con Giuseppina Macrì), Agostino (1906-1978 sposato con Spina Maria C.),  Francesco (1915-1944 sposato con Spina Carmela) e la sorella Maria Concetta Immacolata (1919-1975) . Figli di Domenico e Fonte Nicolina.(8)(9)

23795474_2652199824918906_5415724131303161024_n

Nella foto da sinistra Francesco Guerrisi (fratello più piccolo di Vincenzo) nato a Polistena (R.C.) il 23 gennaio del 1915 è morto il 22 marzo 1944 per malattia contratta in guerra. Al centro Vincenzo Guerrisi (fratello maggiore di Francesco) nato a Polistena (R.C.) il 23 gennaio 1899 è morto nel 1974. A destra Domenico Rocco Guerrisi (figlio di Vincenzo) nato a Polistena (R.C.) il 26-08-1921 trasferito al Campo di concentramento di Buchenwald (Germania) il 4 dicembre 1944, dove se ne perdono le tracce. Presumibilmente morto a Buchenwald. Il Cavaliere Guerrisi Vincenzo (1899-1974) e suo figlio Domenico Rocco (1921-disperso) di Polistena, discendenti dei Guerrisi di Maropati.(8)   

*Guerrisi Vincenzo e la “Grande Guerra

*Francesco Guerrisi e la seconda guerra mondiale   

*Guerrisi Domenico Rocco disperso per la seconda guerra mondiale 

DSCN1519 - Copia

 

guerrisi domenico rocco
Guerrisi Domenico Rocco disperso per la seconda guerra mondiale

006

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Vincenzo Guerrisi Luigi Giffone

Stemma Guerrisi

Maropati  nella Chiesa di Santa Lucia tuttora conservata si trova  una campana, che reca la data del  1635, con l’iscrizione “Don Franciscus Guarrisi” e l’immagine di Santa Lucia. 

La campana del 1635 con l'iscrizione del nobile Don Franciscus Guarrisi.

Nel 1707 era presente l’ altare di Sant’Antoni di Padova, è di fondazione successiva la  cappella dedicata allo Spirito Santo (della famiglia Guerrisi). Il vescovo permette a Don Antonio Guarrisi-Guerrisi, di costruire la chiesa dedicata a Maria SS. Assunta di Maropati, 24 settembre 1707, poi distrutta dal terremoto del 1783. (10)(11)(12) Chiesa di Santa Lucia (Maropati), (8) Nella discendenza dei Guerrisi di Maropati troviamo: Antonio fondatore della chiesa dell’assunta (1707) ; Don Francesco il cui il suo nome si trova su una campana del 1635; Don Michele Angelo sacrestano nella chiesa di Gesù e Maria nel 1720; Don Michele Par. di Maropati dal 1772 al 1775; frat. Domenico nell’ordine dei predicatori 1784, Don Antonio e Don Domenico presenti 1822 nella visita pastorale del vescovo; Don Antonio titolare della chiesa di  San Pietro e Paolo (Jatrinoli- Taurianova). Il 20 giugno 1884 il sindaco di Maropati  era il cavaliere Antonio Guerrisi, (13)  alcuni dei Guerrisi di Maropati negli anni andarono a vivere sia nella vicina Polistena-Cinquefrondi che a Cittanova.(10)(26)

A Cinquefrondi Guerrisi Clementina , sposa don Orazio III Lupis Macedonio di Poligori (Grotteria 1830). Il figlio don Giovanni III Lupis Macedonio Guerrisi (Famiglia Lupis Grotteria 1865 Reggio Calabria 1936), sposa Dorotea Palermo 10 giugno 1891.(14) Palermo  dei principi di Santa Margherita  .

21764972_10213468252408229_6137402769957736987_n

Nella foto di Marco Lupis Macedonio Palermo, donna Clementina Guerrisi con suo marito il Marchese Don Orazio Lupis Macedonio Manso Amato. Donna Clementina (Mariangela Clementina) Guerrisi nacque a Cinquefrondi il 9 aprile 1833 (come da atto di battesimo nella Chiesa Matrice di Cinquefrondi). Era figlia dell’Avvocato Don Giovanni Antonio Guerrisi e di Donna Rosa Floccari dei Baroni di Rocca Imperiale.  Si sposò il 12 ottobre 1855 nella Chiesa Matrice di Cinquefrondi col Marchese Don Orazio Lupis Macedonio Manso Amato. Donna Clementina è menzionata nella divisione dell’eredità della sorella Maria Assunta del 4 maggio 1897.

Gazzetta di Messina e delle Calabrie del 1905 articolo del sindaco Cav. Guerrisi.Gazzetta di Messina e delle Calabrie del 1905 articolo del sindaco av. Guerrisi di Cinquefrondi.

La famiglia Guerrisi di Cinquefrondi si è imparentata con i nobili Lupis Macedonio di Poligori, Crisafi e i  Palermo di Santa Margherita.(1)(14)(15)(16) Sindaco caval. don Domenico Guerrisi avvocato 1905 e Giuseppe Guerrisi dal 1946 al 1949. lo scultore Michele Guerrisi di Cittanova, fu inoltre pittore e scrittore, dichiarava di discendere da questa famiglia.(17)(18) Andrea Cefaly junior, di Raimondo e dalla baronessa Caterina Sanseverino, del 1926 è la sua prima apparizione pubblica alla IV Biennale d’Arte Calabrese. In seguito a questa partecipazione è notato dallo sculto Michele Guerrisi che decide di portare con sé il giovane Andrea a Torino, dove insegnava Storia dell’Arte all’Accademia di Belle Arti.(27)(28)

Un altro ramo di Tropea e Polistena si è imparentata con le famiglie nobili dei Taccone, Tocco, Fonte, Spina, Paparatti, Macrì e Giffone.(19)(20)(21)(22)

(1) RootsWeb: GEN-MEDIEVAL-L NEW FORUM READY!/IL NUOVO … Annuaire genèral hèraldique universal paris: institut hèraldique, 1901. (FR) Almanach De Gotha Pour L’ Année …: annuaire généalogique, diplomatique et statistique, Chez Justus Perthes, 1º gennaio 1836.  http://www2.culture.gouv.fr/Wave/image/archim/Pages/03082.htm

(2) (EN) Nobiltà carolingia-Warin. Isanbart-Guerino, conte di Provenza, Chalon e Macon (Des Franken)

(3) (LA)  Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, Tomus VIII:Caroli Calvi Diplomata, n° LXXXVI, pag 503.

(4) In pergamena, in Arm. II, O, N, 9. (Purdgavine cit.,pp.20-22). Il conte di Tricarico Ruggiero, atto del settembre 1187   http://www.solofrastorica.it/Normanni.htm

(5) Archivio della Badia di Cava, Arca nova XLIII, 110 in G.Tescione, Caserta medievale e i suoi conti e signori, 1956,pp.125-126. Contea di Tricarico – Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Conti_di_Tricarico

(6) Wolfgang Hartung: Die Herkunft der Welfen aus Alamannien. S. 23–55 (Digitalisat, PDF) e Josef Fleckenstein, Michael Borgolte.

(7) Di Crollanza Goffredo. Enciclopedia araldica cavalleresca, prontuario nobiliare, Pisa: presso la direzione del giornale araldico, 1878.

(8)  Heraldris  Institute of Rome, origini del cognome Guerrisi.  Chiesa di Santa Lucia (Maropati) – Archive.is

(9)  Famiglia Englen – nobili napoletani – Famiglia Spina – nobili napoletani  Famiglia Carafa della Spina – nobili napoletani Giovanni Russo Polistena la Chiesa di S. Anna, 1996.

(10)  Antonio Piromalli, Maropati,  Storia di un feudo e di una usurpazione,  Cosenza, Pellegrini, 2003.  Maropati: storia, dalle origini al 1900 – Ilmiosud.it.

(11)  Archivio Storico Diocesano di Mileto (A.S.D.M).,IC Sch.14, pp.43r-44v, dove si riporta fondata con atto notarile nel 1745, mentre un altro documento del 1832 la riporta fondata dal cappellano don Domenico Guerrisi nel 1729.

(12)  Giovanni Mobilia, tratto da Maropati e Dintorni.

(13) Brigante sonnino – L’Alba della Piana Giovanni Mobilia Luglio 2009. alcune vecchie citazioni sulle acque termali di … – L’Alba della Piana 2016  L’alba delle Piana dicembre 2014

(14) Camelotnews:Hohenstaufen Dynasty: A   Famiglia Lupis – Accademia Araldica Nobiliare Italiana  Rivista Araldica (Rivista del Collegio Araldico) fasc.828 n.7-8-9 a.1986 ISSN0035-5771   * Linea di Isidoro di Orazio Lupis Macedonio Guerrisi  La Casata dei Lupi – I Duchi Lupis Macedonio Palermo di Santa …

(15) lupis di grotteria – Libro d’Oro della Nobiltà Mediterranea  Don Carmine Guerrisi, Cinquefrondi (deceased) – Genealogy – Geni

(16) macedonio – Libro d’Oro della Nobiltà Mediterranea

(17) Michele Guerrisi 1893–1963 scultore pittore e scrittore

(18) Michele Guerrisi Roma 1957,   storia di Cinquefrondi.

(19) Guerino o Warin di Provenza https://vincenzoguerrisi.wordpress.com/2016/12/13/guerino-o-warin-di-provenza

(20) Storia del conte Warin o Guerino ai Guerrini-Guerrisi

(21) Guerrisi Domenico Rocco https://vincenzoguerrisi.wordpress.com/2017/02/12/mio-nonno-grazi-signor-roberto

(22) Storia di un giovane soldato di Polistena

 

 (23) Hedwig or Heilwig, Duchess of Bavaria at connectedbloodlines.com.

(24) (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus II, Thegani Vita Hludovici Imperatoris, pag 596, par. 26

(25) (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus VI, Annalista Saxo, pag 572, anno 819

(26)  Chiesa di Santa Lucia (Maropati) – Archive.is /5yuxS

(27)  ANDREA ALFANO, su Apparati bio-bibliografici, Museo d’Arte MAON. URL consultato il 13 novembre 2015.

(28) Francesco Silvestri, Leonardo Basile. URL consultato il 13 novembre 2015.

Annunci

2 pensieri su “Guerrisi Conti Nobili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...