Nelle vicinanze di Altanum troviamo Cernatàli, (1)(2) contrada di San Giorgio Morgeto, (3)(4) fondato dalle famiglie Guerrisi-Raffa-Monteleone, forse due secoli fa (1800 circa). (5) Lo storico villaggio di Cernatàli, oggi abitato da pochi anziani che vivono come negli anni ’50. Tanti sono gli emigrati che tornano in estate, dalla Valle d’Aosta dove la comunità di San Giorgio Morgeto è radicata dagli anni ’60. Era noto il formaggio caprino e il ciocco per le pipe di bruvèra (l’erica).

21728178_2615262065279349_3067049142742508313_n

Documento di San Giorgio Morgeto protocollo 1063 del 31 gennaio 2018.
Documento di San Giorgio Morgeto protocollo 1063 del 31 gennaio 2018.

La leggenda racconta, che i Verrisi (Guerrisi) si insidiarono sull’altopiano, forse due secoli orsono e che istituirono il primo nucleo abitativo di Cernatàli. Il termine Cernatàli deriva dal greco cerato (keratòs) corno o corneo,  che potrebbe significare ”quelli dalle corna”?  oppure da ”cerro” dalla presenza di vari tipi di quercia. Il paese si trova in piena area del Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Domanda per l'elettrificazione della contrada di Cernatali e Altano-Sant'Eusebio, del 21 marzo del 1991.
Domanda per l’elettrificazione della contrada di Cernatali e Altano-Santo Eusebio, del 21 marzo del 1991.
Deliberazione della Giunta Municipale di San Giorgio Morgeto, n. 232, richiamata dalla delibera C.C. n. 117 del 18 novembre 1989.
Deliberazione della Giunta Municipale di San Giorgio Morgeto, n. 232, richiamata dalla delibera C.C. n. 117 del 18 novembre 1989.
Deliberazione n.7 mutuo elettrificazione di Cernatali e Santo Eusebio del 11 marzo 1991.
Deliberazione n.7 mutuo elettrificazione di Cernatali e Santo Eusebio del 11 marzo 1991. Un ringraziamento particolare per i documenti, all’ ex sindaco di S. Giorgio Morgeto Carlo Cleri.
45862188_319127205573820_1183303725301628928_n - Copia (2)
Questa è una fotografia del 1987 scattata a Cernatali con il grande Michele Monteleone (detto Zio Cheli di Ferru) inventore e costruttore delle zampogne, insieme a Mike Spataro e suo fratello.

Oggi l’unico gregge rimasto (allevamento dei bovini e caprini) è affidato a Salvatore Guerrisi (di Giuseppe), il genero di Pasquale Raffa. Quello che ha reso famoso il villaggio sono le zampogne (ciaramèddhi), costruite da Michele Monteleone, alcune componenti anno 150 anni. Le zampogne del Monteleone sono sparse in Italia e in tutto il mondo.

21728205_2615261998612689_7253821683933922103_nZampogne di Pasquale Raffa nato il 20/11/1939 morto il 26/10/2013.

download
Una foto di Pasquale Raffa 1939-2013, pubblicata il 21 dicembre 2013 nel Brigante. Un ringraziamento particolare a Maria Guerrisi (nipote di Pasquale Raffa) di Cernatàli.

Articolo pubblicato nello speciale “Il Vizzarro” uscito all’interno de L’Ora della Calabria il 19 dicembre 2013

Due maestri indiscussi: Pasquale Raffa di Cernatali di San Giorgio Morgeto, genero del grande maestro costruttore e suonatore Michelangelo Monteleone, e Leonardo Tassone, figlio di quel “Brunu lu Nigru” anch’egli costruttore e suonatore che ha divulgato la zampogna a chiave delle Serre, uno strumento del tutto particolare rispetto alle altre zampogne a chiave presenti in Calabria.

Michelangelo Monteleone aveva il suo laboratorio nel cuore dello Zomaro e da quel piccolo centro isolato che è Cernatali, produceva le sue zampogne per tutti i suonatori della provincia. In tanti accorrevano per accaparrarsi lo strumento che poi avrebbe scandito i tempi della comunità, matrimoni, feste patronali, serate da ballo e – ovviamente – la nascita del bambinello. Ancora oggi molti costruttori nella provincia di Reggio si rifanno al suo modello di zampogna.

Pasquale Raffa era suo genero e allievo, diventato con gli anni esecutore impareggiabile, tanto da venire citato nei testi etnografici più importanti. Nel volume “La capra che suona” Antonello Ricci e Roberta Tucci gli dedicano un ampio spazio, mentre la sua passata, “La Cadenza”, viene considerato uno dei pezzi di maggior pregio e di maggiore difficoltà per zampogna a chiave, sia per la bellezza della melodia, sia per l’abilità dell’esecuzione.(6)

Quello con la pipita è lo zio Vincenzo Raffa (foto di Michele Guerrisi Maria Monteleone) sposa Francesca Guerrisi, e con la zampogna è il figlio Pasquale Raffa.
Quello con la pipita è lo zio Vincenzo Raffa (foto di Michele Guerrisi Maria Monteleone) sposa Francesca Guerrisi, e con la zampogna è il figlio Pasquale Raffa.
Lo zampognaro
Lo zampognaro.  Se comandasse lo zampognaro che scende per il viale, sai che cosa direbbe il giorno di Natale? “Voglio che in ogni casa spunti dal pavimento un albero fiorito di stelle d’oro e d’argento”. Se comandasse il passero che sulla neve zampetta, sai che cosa direbbe con la voce che cinguetta? “Voglio che i bimbi trovino, quando il lume sarà acceso tutti i doni sognati più uno, per buon peso”. Se comandasse il pastore del presepe di cartone sai che legge farebbe firmandola col lungo bastone? “Voglio che oggi non pianga nel mondo un solo bambino, che abbiano lo stesso sorriso il bianco, il moro, il giallino”. Sapete che cosa vi dico io che non comando niente? “Tutte queste belle cose accadranno facilmente! Se ci diamo la mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno!”  Lo zampognaro olio su tela, cm 70,5 x 58 GINO PICCIONI (FOLIGNO 1873 – BIELLA 1941)

DSCN1469Foto di Vincenzo Guerrisi Polistena, nella foto San Giorgio Morgeto sulla sinistra, nel territorio di San Giorgio M. troviamo le rovine di Altano e il paese di Cernatàli.

untitled (2)

 

untitled (3) - Copia - Copia

https://www.google.com/maps?q=2)%C2%A0Contrada&entry=gmail&source=g

Michelangelo Monteleone di Valentino Santagati

Tutti costoro i suoni tradizionali non li amano e non desiderano conoscerli, impegnati come sono a metterli in scena, e non possono neanche apprezzare fino in fondo l’unico mastro liutaio della nuova generazione che potrebbe usare con disinvoltura l’arcaico tornio a pedale con la cordicella del giustamente leggendario Michelangelo Monteleone, defunto costruttore di zampogne un tempo attivo a Cernatali, nel comune di San Giorgio Morgeto. (7)(8)(9)

I GUARRISE-GUERRISI DI SAN GIORGIO MORGETO-CERNATALI DAL 1800 – TUTTO STORIA (wordpress.com).

1) Documento di San Giorgio Morgeto protocollo n. 1063 del 31 gennaio 2018.

2) Domanda per l’elettrificazione della contrada di Cernatali e Altano-Santo Eusebio, del 21 marzo del 1991. https://www.google.com/maps?q=2)%C2%A0Contrada&entry=gmail&source=g

3) Deliberazione della Giunta Municipale di San Giorgio Morgeto, n. 232, richiamata dalla delibera C.C. n. 117 del 18 novembre 1989.

4) Deliberazione n.7 mutuo elettrificazione di Cernatali e Santo Eusebio del 11 marzo 1991.

5) https://vincenzoguerrisi.wordpress.com/2017/05/15/polistena-vista-da-altanum/

6) http://www.associazionebrigante.it/sito/?p=727|titolo=LE NOTE MANCANTI DEL NATALE.

7) http://www.brunomarzano.it/   Maestro liutaio e studioso della cultura musicale contadina calabrese…

8) Frasi di Giulio Angioni, al cui scritto sulla tecnica e il sapere tecnico nel lavoro preindustriale rimando il lettore interessato. Vedi G. Angioni, Il sapere della mano, pagine 91-115, Sellerio editore, Palermo 1986

9) “La capra che suona” Antonello Ricci e Roberta Tucci https://www.squilibri.it/catalogo/sinestesie/57.html. Cernatàli l’antico villaggio delle Zampogne di Rosario Previtera  www.yac.mx

(Scritto da Vincenzo Guerrisi)

© Vincenzo Guerrisi. Tutti i diritti riservati.

3 pensieri su “Cernatàli contrada di San Giorgio Morgeto (RC)

  1. O tantissimi ricordi di Cernatali anche se manco da lì da più di 50 anni, adesso vivo in Nord America, moltissimi dei miei famigliari sono vissuti lì adesso sono sparsi in tutta Italia la maggior parte in Valle D’Aosta, conoscevo benissimo Michelangelo Monteleone lo chiamavamo lo ( zi Cheli di ferru ) grandissima e bravissima persona R.I.P zio🙏😇

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...