Documento dell’archivio di stato di Reggio Calabria. Atti di nascita del 1800 della famiglia di Francesco Guerrisi (del 1787) e Rosaria Bottiglieri (del 1787) di Polistena. Dichiarano tre figli dal 1810 al 1818 (domiciliati nel quartiere la Piazzetta).

Ordinanza del comune di Polistena 109 n. 8

Polistena, nel 1810 del 2 agosto Francesco Guerrisi  sposato con Rosaria Bottiglieri , dichiarano il figlio Fortunato Antonino Domenico, in presenza del sindaco C. Manfre’ e i testimoni Tomaso Avati (domiciliato quartiere  la Piazzetta) e Giacomo Fonti-e (domiciliato quartiere l’Arena). (1)

Francesco Guerrisi 1810 figlio Fortunato Antonino Domenico

Domenico Valensise in monografia di Polistena

Il Pacicchelli determina i prefati quartieri con i nomi Prajo, Piazza, Casalnuova, e Fellantone, ed aggiunge: <<sopra uno dei fiumi detto Jerapotamo, che la Città divide, veggonsi due magnifici ponti eretti di famose fabbriche, l’uno nella Piazza maggiore.

Il vecchio ponte in muratura si trovava in via Santa Marina
Il vecchio ponte in muratura si trovava in via Santa Marina, un tempo Piazza maggiore.

L’altro nella Piazzetta a fronte il palazzo dove i signori abitano: vi si vede poco lungi dal detto ponte una vaga fontana detta Dragonara… All’incontro di detto palazzo sonovi magnifiche stalle, che con quello e con le fabbriche delle mura che chiudono un delizioso giardino, formano un ampio largo a modo di anfiteatro, dove si corrono anelli, e talvolta si giostra.>>

Dalla figura poi  dell’antica Polistena, che delinea il medesimo scrittore, argomentasi che la Città doveva esser munita di porte. Difatti vicino alla Chiesa di S. Sebastiano dalla via di Ponente vedesi un magnifico arco dal quale era la principale entrata che si aveva la Città.

I quartieri di Polistena

La superiore, che è detta Evoli, ebbe questo nome dall’esserne stato il suolo proprietà della signora Eboli, che lo portò in dote al Principe Signore, da cui la Città l’ottenne; e la inferiore, che si addimanda l’Arco. I due già descritti, che dir potremmo rioni massimi, in cui la Città nostra è divisa, van sud-divisi anch’essi in altri molti e picciolissimi rioni, ciascun dei quali toglie il suo nome dalla Chiesa che gli è prossima, ovveramente dalla strada maggiore che lo traversa. Trovi pertanto i rioni del Rosario, di S. Francesco, dell’Annunciata, della Trinità, della Matrice, di S. Maria, dette cosi dalle rispettive lor Chiese; ed i rioni della Bara, della Piazza, della Piazzetta, della Castagnara, della Rena, del Pioppo, della Fontana, della Villa, del Mercato, della Croce, della Pirara, della Pomara, Migliorini ecc.

Polistena 1701
Il Pacichelli, riproduce in rame la città di Polistena, sulla destra lo stemma dei Milano Franco d’Aragona ( leone rampante), e lo stemma di Polistena, Santa Marina che calca sotto i piedi un drago, e che stringe con la mano sinistra una catena cui lo tiene legato, e con la destra una palma in segno di vittoria.

Ordinanza del comune di Polistena 39 n. 6

Polistena provincia di Calabria Ultra, nel 1812 del 23 febbraio, Francesco Guerrisi  sposato con Rosaria Bottiglieri, dichiarano il figlio Giuseppe Antonino Francesco, in presenza del sindaco Nicola Jerace e i testimoni Fortunato Fusco (domiciliato quartiere  la Piazzetta) e Michelangelo Avati (domiciliato quartiere la Piazzetta).

1812 Francesco Guerrisi quartiere la Piazzetta

Ordinanza del comune di Polistena 203

Polistena provincia di Calabria Ultra, nel 1818 del 18 ottobre, Francesco Guerrisi  sposato con Rosaria Bottiglieri, dichiarano il figlio Domenico Giuseppe Antonino, in presenza del sindaco N. Lidonicci e i testimoni Francesco Graziano (domiciliato quartiere  la Piazzetta) e Giuseppe Chiodo (domiciliato quartiere la Piazzetta).

1818 Francesco Guerrisi quartiere la Piazzetta

Francesco Guerrisi  sposato con Rosaria Bottiglieri, dichiarano tre figli maschi, Fortunato Antonino Domenico  (del 1810), Giuseppe Antonino Francesco (del 1812) e Domenico Giuseppe Antonino (del 1818).

1) Il rione o quartiere Piazzetta, si trovava dove c’è il quartiere del Ponte di Polistena (in viale della Rivoluzione d’Ottobre via Rinascita-Timpa). Il quartiere l’Arena (oggi via Arena), si trova vicino viale della Rivoluzione d’Ottobre.

2)

3)

4)

© Vincenzo Guerrisi. Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...