Il cognome Guerrisi risulta nei documenti di Polistena-Melicucco dal 1630 circa, dall’archivio parrocchiale Vergine,(1) dai risultati delle ricerche del sig. Vincenzo Arena.(2)

La famiglia Guerrisi di numerosi Arcipreti, Civili, Dottori, Cavalieri da Maropati-Tritanti alla fine del 1700 o forse prima acquista dei terreni e costruiscono il mulino della famiglia a Melicucco di Polistena vicino al fiume Sciarapotamo (dove ancora oggi rimane il nome di contrada Guerrisi). Questa famiglia arriva a Polistena nel 1820-30 (come da documenti degli archivi di stato), nel quartiere sotto la Trinità, con Domenico Civile (figlio di Francesco Antonio) e con i figli di Agostino Proprietario (figlio di Francesco), Michelangelo, Caterina e Giuseppa, acquistano dei terreni, e addirittura si trovano dei documenti dove il cognome viene trasmesso a dei bambini Proietti (bambino abbandonato dai genitori in tenera età o non riconosciuto alla nascita).

140616786_3593382204133992_6857507161486473388_n - Copia (2) - Copia

Nell’ atto di Matrimonio che si trova nell’ archivio della chiesa Matrice di Polistena, del 04 ottobre del 1786, troviamo per la prima volta la scritta ”U.J.D. Dottore Don Domenico Guerrisi”.

U.J.D. Dottore Domenico Guerrisi sposa Donna Rosaria Lombardo, Don Domenico aveva il titolo U.J.D. o U.I.D. in latino di Utroque Jure Doctor ovvero «dottore nell’uno [civile] e nell’altro [ecclesiastico] diritto», precursore della attuale laura in Giurisprudenza. (3) Dal matrimonio di Don Domenico e Donna Rosaria nascono tre figli, Don Francesco Antonio (1764-1808), Sacerdote Don Nicola (1768-1827) e Donna Pasqualina (1770-1837).
Il dottore Don Domenico Guerrisi fu uno dei capostipite della famiglia di Melicucco di Polistena (RC).

proc 4 (3) - Copia
Atto di morte di U.J.D. Don Domenico Guerrisi 17 febbraio 1797, di anni sessanta cinque circa. Michelangelo Arciprete Guerrisi il sindaco Giuseppe Custurone, Melicucco li sette del 1832. Un grazie per il documento al signor Francesco Tigani.
Atto di morte di Don Francesco Antonio nato nel  1764, deceduto il 4 agosto 1808, chiesa Matrice Polistena, Don Francesco mori a 44 anni circa padre di Don Domenico e Donna Francesca Guerrisi.
Atto di morte di Don Francesco Antonio nato nel 1764, deceduto il 4 agosto 1808, chiesa Matrice Polistena, Don Francesco mori a 44 anni circa padre di Don Domenico e Donna Francesca Guerrisi.
1827  Don Nicola Guerrisi di Dot. Don Domenico e Donna Rosaria  lombardo
Atto del 1827, Sacerdote Don Nicola figli del Dot. Don Domenico e Donna Rosaria Lombardo.
1837 Pasqualina guerrisi del Dot. Domenico e Rosaria Lombardo
Atto del 1837, Pasqualina Guerrisi figlia del Dottore Don Domenico e Donna Rosaria Lombardo.

Documento dell’archivio parrocchiale della chiesa di Santa Marina. Atto di matrimonio del 1786 della famiglia di Don Francesco Antonio Guerrisi e Donna Aurora Curciarello.

Nell’anno del Signore 1786, il 04 del mese di ottobre, io Don Nicola Antonio Montiglia(4) Coadiutore in questa chiesa parrocchiale di Santa Marina nel paese di Polistena unisco in matrimonio Don Francesco Antonio Guerrisi (fu U.J.D. Dot. Don Domenico Guerrisi e Donna Rosaria Lombardo) con  Magnifica Aurora Curciarello (fu notaio Don Michelangelo e Magnifica Costanza Corica). Polistena 04 ottobre 1786. Io Don Nicola Antonio Montiglia con licenza superiore di matrimonio. 
Dal matrimonio di Don Francesco Antonio e Donna Aurora Maria nascono tre figli, Don Domenico, Donna Teresa e Donna Francesca.
1867 Guerrisi teresa di francesco antonio e Curciarello maria buono 1867
Atto del 1867 di Teresa Guerrisi di Francesco Antonio e Maria Curciarello.
36425382_2786850908120463_1921162261892694016_n
Stemma famiglia Guerrisi del 1779 circa. Lo stemma riporta un leone rampante tra le anteriori tenente un’ascia, la visiera dell’elmo posta come timbro sullo scudo, in posizione di fronte con la bavaglia abbassata. BLASONARIO DELLA CALABRIA

Documento dell’archivio parrocchiale della chiesa di Santa Marina. Atto di matrimonio del 1787 della famiglia di Donna Pasqualina Guerrisi e Don Vincenzo Mileto (

Nell’anno del Signore 1787, il 25 del mese di gennaio, io Don Nicola Antonio Montiglia(4) Coadiutore in questa chiesa parrocchiale di Santa Marina nel paese di Polistena unisco in matrimonio Donna Pasqualina Guerrisi (fu Dot. Don Domenico Guerrisi e Donna Rosaria Lombardo) con  Don Vincenzo Mileto (fu  mastro fabbro Giuseppe e Angela Ciurleo). Polistena 25 gennaio 1787. Io Don Nicola Antonio Montiglia con licenza superiore di matrimonio.  
Guerrisi Domenico Polistena
Domenico Guerrisi ufficiale dello stato civile e cancelliere (doc.1841, anni 1810 al 1818, nascite morti e atti di matrimoni) sindaco Felice Antonio Sigillo’ comune di Polistena (Melicucco).

Dall’archivio parrocchiale, il parroco Don Nicola Antonio Montiglia,(4) battesimo del 22 novembre del 1813, madrina Magnifica Teresa Guerrisi.

Nell’anno del Signore 1813, il 22 del mese di novembre, io Don Nicola Antonio Montiglia(4) Coadiutore in questa chiesa parrocchiale di Santa Marina nel paese di Polistena ho battezzato una bambina nata da Antonino Michelangelo Galatà e Antonia Napoli coniugi di questa Parrocchia, e di questo paese e famiglia, a cui fu imposto il nome Teresa Arcangela. Madrina furono Magnifica Teresa Guerrisi. Polistena 22 novembre 1813. Io Don Nicola Antonio Montiglia con licenza superiore di battezzare. 

Documento dell’archivio parrocchiale della chiesa di Santa Marina. Atto di matrimonio del 1832 della famiglia di Donna Francesca Guerrisi e Don Giovanni Tigani.

Nell’anno del Signore 1832, il 14 del mese di gennaio, io Don Michelangelo Guerrisi (5) Coadiutore in questa chiesa parrocchiale di Santa Marina nel paese di Polistena unisco in matrimonio Donna Francesca Guerrisi (fu Don Francesco Antonio Guerrisi e Magnifica Aurora Curciarello) con Dottor Fisico Don Giovanni Tigani  (fu Don Francesco e Donna Caterina Riggitano). Polistena 14 Gennaio 1832. Io Don Michelangelo Guerrisi con licenza superiore di matrimonio ().
peroc 2 - Copia (2)
Atto di matrimonio Tigani-Guerrisi, Polistena 14 Gennaio 1832 il Sindaco Giuseppe Custurone il Parroco Michelangelo Guerrisi. Un grazie per il documento al signor Francesco Tigani. In questo documento la firma del Parroco della chiesa di Santa Marina era di Don Michelangelo Guerrisi, della stessa famiglia di Donna Maria Francesca Guerrisi (fu Guerrisi Don Francesco Antonio e Magnifica Aurora Curciarello) con Dottor Fisico Don Giovanni Tigani (fu Francesco e Donna Caterina Riggitano).
giovanni Tigani e Francesca Guerrisi - Copia (4) - Copia
Atto di matrimonio Tigani-Guerrisi, Polistena 14 Gennaio 1832 il sindaco Giuseppe Custurone il Parroco Michelangelo Guerrisi. Un grazie per il documento al signor Francesco Tigani.
29388487_2719967381475483_637164127847972864_n
Vecchio timbro di Ferdinando il Re del Regno delle due Sicilie, sindaco di Polistena Felice Antonio Sigillo’ (sindaco di Polistena dal 1841 al 1851), ufficiale dello stato civile e cancelliere Domenico Guerrisi.

GUERRISI-LOMBARDO I-TIGANI

U.J.D. Dottore Don Domenico Guerrisi sposa Donna Rosaria Lombardo nel 1765 circa, dal matrimonio di Don Domenico e Donna Rosaria nascono due figli, Don Francesco Antonio e Donna Pasqualina.

Don Domenico Guerrisi fu uno dei capostipiti della famiglia di Polistena-Melicucco (RC).

Nel 1786, il 04 del mese di ottobre, Don Francesco Antonio Guerrisi (fu Dot. Don Domenico Guerrisi e Donna Rosaria Lombardi) sposa Magnifica Aurora Curciarello (fu notaio Don Michelangelo e Magnifica Costanza Corica).

Dal matrimonio di Don Francesco Antonio Guerrisi e Magnifica Aurora Curciarello nasce Donna Maria Francesca.

Nel 1832, il 14 del mese di gennaio, Donna Maria Francesca Guerrisi (fu Don Francesco Antonio Guerrisi e Magnifica Aurora Curciarello) sposa Dotor Fisico Don Giovanni Tigani (fu Don Francesco e Donna Caterina Riggitano).

Don Francesco Tigani (padre di Don Giovanni) era sposato con Donna Caterina Riggitano. Don Francesco era vice marchese (governatore) di Anoia. Da qui gli interessi dei Tigani ad anoia (all’epoca Maropati era interno al marchesato di anoia sotto la famiglia paravagna). A Mammola, la chiesa di San Giuseppe, passò in beneficio ai Tigani di Polistena dopo i Reggitano o Riggitano.(6)(7)

IMG_20180305_115124 (3) - Copia - Copia
Atto di nascita di Don Francesco Lombardo-i (figlio di Don Giuseppe e Donna Elisabetta Grio) 1861 del 26 ottobre, sindaco Vincenzo Grio. Don Francesco dovrebbe essere il padre del Podestà di Polistena Giuseppe Lombardi 1892-1943 (Podestà dal 1935-1941), Don Francesco sposa Donna Virginia Cavatore.
IMG_20180305_115124 (3) - Copia
Atto di nascita di Marineia figlia del signor Giuseppe Lombardi e della signora Bettina Grio, 1865 del 26 dicembre il sindaco Michele Tigani.
IMG_20180305_115124 (2)
Nei documenti dell’archivio di stato di Reggio Calabria, del 1861 e 1865 si può vedere come il cognome Lombardo di Polistena diventa Lombardi. Atto di nascita di Don Francesco Lombardo-i figlio di Don Giuseppe (figlio di Don Francesco Paolo) e Donna Elisabetta Grio 1861 del 26 ottobre, sindaco Vincenzo Grio. Atto di nascita di Marineia figlia del signor Giuseppe Lombardi (figlio di Francesco Paolo) e della signora Bettina Grio (Elisabetta Grio), 1865 del 26 dicembre il sindaco Michele Tigani. Don Francesco (1861) dovrebbe essere il padre del Podestà di Polistena Giuseppe Lombardi 1892-1943 (Podestà dal 1935-1941. Nato a Polistena l ’08-07-1892 Napoli 04-08-1943 sposa Claudia Di Tocco nobile di Montemiletto n.12-06-1902 m.02-01-1948) e Elisa Lombardi (Polistena 15-06-1894 Roma 10-07-1979 sposa il marchese Orazio Giffone Tropea 24-09-1904 Roma 31-12-1980), Don Francesco (1861 del 26 ottobre) sposa Donna Virginia Cavatore.
Scattareggia, Dominici, De Felice, Guerrisi, Lombardo, Curciarello.
Scattareggia, Dominici, De Felice, Guerrisi, Lombardo, Curciarello.
Era il primo settembre del 2019, le ricerche continuano. Alla ricerca con l' Ing. Tiziano Scattarreggia, di quello che potrebbe rimanere di palazzo Guerrisi, e del vecchio mulino di Agostino Guerrisi (1776) di Melicucco di Polistena.  Ringrazio l' Ing. Scattarreggia, che mi fa notare la Contrada Guerresi-Guerrisi (vicino alla masseria Milano e Grio), ''cercando un terreno vicino a quel "trappito" che abbiamo visto sullo Sciaropotamo di fronte ad Anoia come si chiama la Contrada!'' l mulino di Agostino Guerrisi si trovava sul fiume Sciarapotamo. La Contrada Guerresi prende il nome da Francesco Guerrisi che sposa una Politi (avevano il mulino a Tritanti di Maropati imparentati con i Lombardo-i) o forse per Agostino stesso, che va ha vivere proprio nella Contrada Guerresi.
Era il primo settembre del 2019, le ricerche continuano. Alla ricerca con l’ Ing. Tiziano Scattarreggia, di quello che potrebbe rimanere di palazzo Guerrisi, e del vecchio mulino di Agostino Guerrisi (1776) di Melicucco di Polistena. 
Melicucco, Masseria Milano e Grio, Contrada Guerrisi.
Melicucco, Masseria Milano e Grio, Contrada Guerrisi.
Maropati Tritanti-Melicucco di Polistena Guerrisi dal 1733
Maropati Tritanti-Melicucco di Polistena Guerrisi dal 1733

192028905_3695557187249826_8377825166230657807_n

Stemma della famiglia Guerrisi di Maropati-Polistena-Cinquefrondi

Stemma a sinistra; D’ORO AL LEONE DI ROSSO TENENTE UN’ASCIA DELLO STESSO. Famiglia Guerrisi di Maropati-Tritanti- Melicucco di Polistena- Polistena Cinquefrondi.

Lo stemma a destra; D’ARGENTO AL LEONE DI ROSSO SOSTENUTO DA TRE MONTI DI VERDE ALL’ITALIANA USCENTI DALLA PUNTA, ACCOMPAGNATO IN CAPO DA UN CRESENTE DEL CAMPO ACCOSTATO DA DUE STELLE ( 8 ) D’ORO E NEL CANTON DESTRO DA UN SOLE DELLO STESSO; SUL TUTTO UNA BANDA D’AZZURRO ABBASSATA. Famiglia Guerrisi di Cinquefrondi.
https://tuttostoria770638580.wordpress.com/…/stemma…/

(1) Il duomo di Polistena nota anche come “chiesa matrice” è la principale chiesa di Polistena ed è stata dedicata a santa Marina, patrona della città. L’attuale chiesa risale però al 1786  poiché la chiesa originale è stata distrutta nel terremoto del 1783.

(2) Vincenzo Arena studia e trascrive  esattamente tutto l’archivio parrocchiale del Duomo di Polistena traducendolo dal latino all’italiano (tre anni di duro lavoro). Ringrazio infinitamente lui e l’amico Antonio Cammareri, che mi hanno aiutato moltissimo nelle mie ricerche sul cognome Guerrisi di Calabria.

(3) U.J.D. o U.I.D. è l’acronimo latino di Utroque Jure Doctor (Utroque Iure Doctor) ovvero «dottore nell’uno [civile] e nell’altro [ecclesiastico] diritto», precursore della attuale laura in Giurisprudenza. La sigla veniva utilizzata principalmente nel Regno delle due Sicilie come titolo dei laureati in legge.

La locuzione latina in utroque iure, tradotta letteralmente, significa “nell’uno e nell’altro diritto” e veniva utilizzata nelle prime università europee per indicare i dottori laureati in diritto civile e in diritto canonico. Il titolo viene ancora conferito dalla Pontificia Università Lateranense e da altre università europee, specialmente in Svizzera e Germania. L’espressione è spesso riportata negli atti vescovili e curiali.

(4) Don Nicola Antonio Montiglia (parroco della chiesa Matrice dal 1783 al 1818), elenco parroci del Duomo di Polistena dal 1573 a oggi.

(5) Don Francesco Zerbi (parroco della chiesa Matrice dal 1832 al 1868), elenco parroci del Duomo di Polistena dal 1573 a oggi.

(6) http://www.benvanrijswijk.com/indici/collezionespagnolio.htm

(7) Le famiglie di pizzoni dal 1586 al 1895 – Comune di Pizzoni

http://www.comune.pizzoni.vv.it/index.php?action=index&p=290

© Vincenzo Guerrisi. Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...